Tempo a Mosca
Tempo a Krasnodar
Tempo a Rostov-on-Don
Tempo a Stavropol
Fisting: tecnica, la postura, e altri suggerimenti utili.
In Sochi forum economico internazionale aperto "Kuban-2004".
Dichiarazione di guerra "mezzo-vergine detslam e salsa di crema."
La colonna sonora della serie televisiva Californication (Californication). Music
«In precedenza ha scritto la musica per il popolo, e ora per lo show-business».
Russo edizione della rivista Forbes ha pubblicato la lista dei 100 imprenditori più ricchi della Russia.
Ciao, bella!.
Nella località turistica turca di Antalya sono state due esplosioni.
«?, infatti, know-how per operare in rezidenture?».
Le autorità bielorusse hanno deciso di disperdere il potere di opposizione.
Home  »  Rostov-on-Don  »  Sport

Sergei Balahnin: non mi dire "arrivederci", io dico "au revoir".

30 dicembre 2004, con il deposito della perizia del consiglio del club, si è deciso di cambiare il capo allenatore.

Tuttavia, nelle parole del Balahnina, non è stato per lui "Natale a sorpresa e risentimento direzione non lo ha fatto.

- Che cosa è successo che lei ha perso il posto di capo allenatore "Rostov?

- Noi siamo con Gennady Stepushkinym chiesto di presentare la loro visione per la prossima stagione del consiglio di esperti del club. Coloro che si sono incontrati con lui, ha deciso che meglio soddisfano i requisiti del piano Gennady.

- Che cosa è la vostra visione?

- In ultima analisi si tratta di un piano di formazione per la stagione e le presunte dichiarazioni, sulla base di recenti tendenze nel mondo del calcio. Ci sono questioni di dettaglio di selezione. Il team è estremamente necessario rafforzare quasi tutte le linee. Guarda come una forte e crescente esordienti "Terek" o la stessa "Alania.

- Le dimissioni è stata la sorpresa per te?

- Assolutamente no. Il motivo per questo è stata preparata per la stagione, era chiaro che il licenziamento è possibile, ed ero pronto per questo. Ma io non poteva abbandonare la metà della stagione la squadra - è troppo per me, è perché sono in più di 25 anni. In ogni caso, né di fronte a me che non mi vergogno del suo lavoro, mi hanno fatto il loro caso alla fine. Alla fine, registrato nella Premier League, abbiamo mantenuto, e che è importante.

- Si sono sconvolti che non hanno più treniruete "Rostov?

- non vorrei dire che molto turbato. Non dire che è accaduto un piacere, ma non ho alcun risentimento lì. Nella vita può essere allenatore momenti, quando hanno lasciato l'ufficio, perché non sono conformi con il compito o non disposti qualcosa Book Club. Questa è la vita. Credo che tutto ciò che non è fatto - per il meglio, e non cattura la sua testa, e andare avanti.

- vi sono in un certo senso un fenomeno unico nel calcio russo - per tre volte di diventare allenatore dello stesso club, a intervalli di non lavorare in un altro. Come si coccolarvi a questo?

- Sì, sono io, in un certo senso, è ancora mai lascia il club in questi intervalli. Quando è venuto Baydachny, sono diventato capo allenatore e lui ha cercato di prendere tutto il meglio che è stato Anatoly. Quando è venuto Shevchenko - se non è stato direttamente all'interno del team, ma era un consulente presso il club. Così effettivamente lavorato costantemente.

- Un anno fa, dopo le dimissioni del suo passato, si riteneva che si va per la formazione in Europa. E 'ora che l'opzione?

- Il colloquio con il presidente "Rostov" Ivan Savvidi non ho avuto. E poi - voglio lavorare, pratica. Vi è il desiderio di realizzare le loro esperienze e conoscenze.

- si mantiene in contatto con i giocatori e allenatori "Rostov?

- ora questo è difficile, perché la squadra al campo. Pertanto, densa non parlare con nessuno, ma, naturalmente, per guardare i risultati delle partite di controllo. Ancora una volta, "Rostov" - parte della mia vita e attraversare questi 25 anni, non mi va.

- Come pensa di ciò che "Rostov" nel suo stato attuale?

- il mio punto di vista è improbabile che sia obiettivo, perché non vedo l'ora in squadra. E, in generale, la fornitura di tali valutazioni al di fuori mi sembra non del tutto corretta. E 'chiaro che solo la stagione nella squadra sarà molto difficile.

- Perché Rostov "non ultima stagione?

- Ci sono una serie di ragioni, e per rispondere in modo inequivocabile la questione è probabilmente impossibile. Tra i principali - provalenny lancio e la vendita di giocatori nel bel mezzo della stagione. Gone sono alcuni giocatori, la squadra ha determinato il gioco.

- si trova un allenatore, un liberale, ma molti credono che non avete abbastanza rigidità. Cosa ne pensi di questo?

- credo di avere un approccio umano normale per la squadra. Lavoro pesante non è necessariamente sufficiente disciplina e una chiara divisione delle responsabilità. Ebbene, io bastone per battere i giocatori? Sono tutti professionisti, tutti hanno un buon stipendio, e con i professionisti e sono al lavoro professionale. Non credo che l'allenatore della stessa "Chelsea Jose Mouriño battere i loro giocatori. Vi è uno stretto abbastanza condizioni finanziarie, che dovrebbero servire come strumento di governance. Comunque, ho avuto la squadra gestire bene, non è stata la nave, plyvuschim stessa.

- Avete già proposte da altri club?

- concordano sul fatto che il tempo per trovare un posto di lavoro non è la migliore, perché per iniziare la stagione a sinistra alcuni un'ora e mezzo a due mesi. Quasi tutto è stato risolto con il pullman, il gruppo ha iniziato la formazione, molti sono già completo. Tuttavia, per le prime due settimane dal momento che le dimissioni di numerosi inviti dal russo e ucraino club segnalati, ma di qualcosa di specifico da dire pensare prematuramente.

- Allora stai valutando la possibilità di lavorare all'estero, anche se è vicino all'estero?

- mi prenderà in considerazione tutte le proposte che vengono da me, ma io non appena pescato il primo pop. Sono impostati a livello di squadra, le sfide che essa pone, e di altri fattori.

- Che cosa è il coaching realizzazione di molto, e quello che una sconfitta è offensivo?

- I'm so in realtà è lo stesso. Nel finale della Coppa di Russia due anni fa e che sconfitta. Ho provato questo molto seriamente, e tutti i team, troppo. Questo non è certo l'ultimo gioco della vita, ma un peccato non raggiungere la vetta, che è stato così vicino. Non dire che non molto poi, ma con l'attuale posizione di un paio di cose mi hanno cambiato. Tuttavia, in ultima uscita - un grande risultato e la squadra, e il mio allenatore. Per tutti questi anni che ho lavorato, è stato il più alto aumento del club. Che emozione oltre kubkovym finale ha dato un forte impulso per l'interesse nel mondo del calcio in città, e in questo grande risultato della nostra squadra.

- potrebbe rendere il concetto di coaching?

- Come ogni buon allenatore, è modificata. L'allenatore deve essere sempre cercando, deve crescere, perché il calcio non si ferma. Penso che la mia idea non è originale, in quanto basata su che, per la costruzione di più di oggi pullman. La cosa principale nel calcio moderno - la velocità, lotte di potere, i giocatori potenti e tattico di sensibilizzazione. Negli ultimi successi nel mondo e a livello europeo per raggiungere il team in grado di tatticamente ricostruito nel corso del gioco. Questa flessibilità è molto difficile da raggiungere, ma è una componente necessaria del successo.

- A chi ti chiamano il loro alunni?

- non ho mai fatto la distinzione tra, diciamo, dei giovani e giocatori esperti. Tutti i trattati e - in generale, ha lavorato con il team, ma non portare alcuni giocatori. Naturalmente, ogni allenatore ha alcuna preferenza personale, ma ho provato, che non pregiudica il lavoro. E poi non modesto a dire che il mio alunno Petrov e Kim - è importante che i giocatori hanno ricordato le sue gentili parole. Posso dire che molte persone che ora non giocare a Rostov ", spesso chiamata - ed è sempre molto piacevole.

- Cosa fare adesso?

- Sì soprattutto niente ancora, qui otdohnul leggermente, le vacanze in un ambiente tranquillo. Ho letto con interesse l'Internet e la stampa russa. Recentemente si è verificato qui komichnaya storia - è aperto il giornale "Vita", e Sergei Balahnin parla di sue dimissioni, in un tono che ho assolutamente nesvoystvenen. E questo nonostante il fatto che nessuno dei giornalisti di questa pubblicazione, non mi danno le interviste.

- Come ha fatto la casa a tue dimissioni?

- Con l'aiuto, anche con l'approvazione, perché ho visto come era stata tesa tutti questi anni. Sì, e ho più tempo per comunicare con i parenti. In particolare, cerco più spesso visto con nipote Gleb.

- Ancora una volta, si desidera tornare a stress della vita quotidiana di coaching?

- ho vissuto tutta la sua vita per questo. Questa è la mia vita. Sì, effettivamente, non vi è tensione in ogni opera di qualsiasi gestore. Almeno per il momento mi ricotto, ha acquisito una grande esperienza.

In conclusione, la nostra conversazione Sergei Balahnin chiesto necessariamente finire l'intervista con le seguenti parole. "Voglio che attraverso tale rispettato giornale come un" sovietico lo sport "per ringraziare tutti i tifosi che ci hanno sostenuto e me in particolare. Abbiamo lavorato per voi, e non tutti abbiamo, ma abbiamo fatto tutto quello che poteva. Grazie per tutto. E come afferma - non mi dire "arrivederci", io dico "au revoir" Dobbiamo rispondere ".

Dmitry Krainov


Archive:
 Krasnodar
 Roston-on-Don
 Stavropol
 Russia
 Politics
 Economics
 Culture
 Sport
 TV
(c) RUSS-YUG.RU
e-mail: webmaster@russ-yug.ru
Rambler's Top100
Wall SD Real Estate , а также, Mazda MX-5, Летнее движение.